fbpx
lorsoghiotto@gmail.com

Crostata con crema di ricotta e fichi

L’orsetta Polly consiglia

Uno tra i frutti che amo di più sono i fichi. Dolcissimi, succosi, morbidi e di stagione. Come utilizzarli? Una ricca crostata con crema di ricotta e fichi è la risposta giusta 🙂 ! La crema di ricotta profumata con la scorza di limone incontra il delizioso sapore dei fichi maturi, il tutto, racchiuso da un guscio di friabilissima pasta frolla. Per finire una colata di miele e granella di nocciole che la rendono speciale. Vi descrivo il primo morso: la ricotta, rigorosamente di pecora, accoglie il delicato succo dei fichi che, con il miele, creano la giusta corposità per la frolla. Un dolce dal sapore nostalgico per un’estate che se ne va.

Baci Georgiana

Procedimento di preparazione per la base di pasta frolla

  • in un ampio recipiente setacciare la farina 00 e il burro a pomata (ricordarsi di tirarlo fuori dal frigo in anticipo così sarà molto morbido)
  • aggiungere un pizzico di lievito e iniziare ad impastare con le mani. Non bisogna lavorare troppo l’impasto
  • versare lo zucchero semolato e impastare nuovamente finché non si ottiene una consistenza molto sabbiosa
  • aggiungere un uovo leggermente sbattuto con un pizzico di sale

  • impastare e amalgamare tutti gli ingredienti finché non si forma la classica palla di pasta frolla
  • fare un panetto basso e largo (così si raffredda prima e in maniera più omogenea), avvolgerlo nella pellicola trasparente e lasciarlo riposare in frigo per almeno 3 ore. E’ possibile anche preparare la pasta frolla un giorno prima e lasciarla in frigo tutta la notte
  • ancora fredda iniziare a stenderla con un mattarello e un pochino di farina
  • stenderla a circa 5 mm di spessore. E’ importante fare tutto questo quando l’impasto è ancora freddo perché rimane plastico e si maneggia molto facilmente. Appena si scalda troppo inizia a rompersi e diventa ingestibile. Se dovesse succedere sarà sufficiente rimetterlo in frigo e aspettare che si raffreddi nuovamente

  • foderare una tortiera con la frolla (io ho usato una quadrata di 22×22 cm). L’avanzo della pasta frolla può essere conservato in frigo per diversi giorni e usato per fare i biscotti oppure si può mettere in congelatore anche per 1 mese
  • forare la base con una forchetta per evitare che si gonfi durante la cottura. Metterla in frigo per circa 30 minuti prima di cuocerla così si assesta bene
  • questo tipo di crostata la cuocerò alla cieca ovvero vuota per poi farcirla successivamente. Foderare la base con carta stagnola e riempirla con un peso. Solitamente si usano in fagioli secchi oppure ci sono apposite palline che si vendono in commercio. (NB i fagioli secchi, una volta usati in questo modo, non si possono più cucinare. Io da diverso tempo uso sempre li stessi)
  • cuocere la base per circa 10 minuti a 170 gradi
  • sfornare, eliminare i fagioli e la stagnola e continuare la cottura per altri 10 minuti o finché non diventa dorata
  • aspettare che si raffreddi bene prima di toglierla dalla tortiera e solo dopo farcirla

Procedimento di preparazione per la crema di ricotta

  • in un grande recipiente unire la ricotta e lo zucchero semolato. Per gusto personale ho utilizzato al ricotta di pecora ma voi scegliete quella che più vi piace 🙂
  • lavorare con la frusta elettrica per 5-10 minuti finché non si ottiene una crema morbida
  • aggiungere la buccia grattugiata di un limone bio precedentemente lavato e mescolare
  • trasferire la crema in una sac à poche e farcire la base di pasta frolla

  • lavare e tagliare a rondelle i fichi

  • decorare la crostata con le fettine di fichi freschi
  • aggiungere come tocco finale miele e granella di nocciole
  • tagliare e mangiare

 L’orsetta Polly vi augura buon appetito! 🙂

Lascia un commento