fbpx
lorsoghiotto@gmail.com

Passeggiando per Praga

12
Giu

Passeggiando per Praga

Siamo, io e il mio compagno, appena tornati da un piccolo viaggio, di 4 giorni a Praga. Ospiti di nostri 2 carissimi amici che da poco tempo si sono trasferiti, per lavoro, nella capitale ceca. La città è divisa in zone classificate con i numeri (Praga 1, 2 ecc) e dove abbiamo alloggiato era Praga 2, vicinissima al centro storico e zona residenziale ma piena di locali molto frequentati. A tal proposito, e come curiosità (che potremmo sfruttare anche noi a Roma) vi dico che tutti i locali dalle 22:00 richiamano al loro interno gli avventori che stanno bevendo o mangiando all’esterno per permettere agli abitanti del quartiere di poter avere una serata tranquilla :).

Praga

Non farò un elenco dei monumenti o delle strade più importanti del centro ma vi racconterò la mia esperienza e le emozioni che mi ha lasciato questa città…e anche qualche piccolo riferimento gastronomico. Dipende moltissimo dalle stagioni ma le temperature sono caldissime d’estate e freddissime d’inverno. Vi consiglio come periodo ideale la primavera, che ci ha permesso di fare delle bellissime passeggiate nei parchi della città che in realtà sono una sorta di boschi curatissimi e attrezzatissimi. La cura degli spazi verdi e in generale della città mi ha impressionato positivamente perché tutto sembra, ed è perfetto e a misura d’uomo. Noi ci siamo mossi molto a piedi ma i mezzi pubblici sono frequenti e tutta la città è ben collegata. Per quanto riguarda l’architettura, si fa un viaggio temporale, passando da quella gotica, rinascimentale e barocca arrivando fino al classicismo e liberty proiettandosi nel futuro con le costruzioni più moderne come la Casa Danzante di Gehry.

Casa Danzante di Gehry

Per quanto riguarda la cosa culturalmente meno elevata ma sicuramente più divertente vi parlo adesso delle vie dello shopping! Ovviamente parliamo delle vie del centro storico con tutte le piccole stradine a contorno delle vie principali ricche di negozi per tutti i gusti. Interessanti i negozi che vendono i tipici cristalli di Boemia, ricchi di colore e di una brillantezza unica. In realtà quello di cui vi parlerò con molta simpatia è il mega galattico negozio di giocattoli Hamleys. Sono 3 piani di puro divertimento perché in realtà è un vero parco giochi. All’interno c’è addirittura una giostra ed uno scivolo a forma di serpente che “spara” i bambini, e non solo, dai piani superiori. Lì ho provato anche la realtà virtuale che a dirvi la verità non è proprio nelle mie corde come invece il settore dedicato agli orsi di peluche dove non ho resistito e ne ho acquistato un altro.

Negozio di giocattoli Hamleys

Dopo la passeggiata e dopo il divertimento è l’ora di mangiare e di seguito riporto i piatti che ho avuto modo di assaggiare. Facendo abbastanza caldo abbiamo evitato le zuppe ma non abbiamo rinunciato alla saporitissima carne tipica del luogo:

Prosciutto di Praga: l’abbiamo mangiato in un tipico chiosco, semplicemente un girarrosto in piazza dietro il famoso orologio. Servito abbondante in un piattino con fette di pane al seguito e per chi avesse voluto anche contorno misto di patate, cipolle ecc. Tutto rigorosamente da accompagnare con le famose birre ceche. E’ davvero gustosissimo, morbidissimo e assolutamente da provare. Raccomandazione importante: andate con tutte le buone intenzioni e molto affamati perché la porzione più piccola è da 500 g e loro lo fanno ad occhio…la nostra porzione era di circa 700 g!

Prosciutto di Praga

Lo stinco di maiale: cotto nella birra per renderlo particolarmente morbido o alla brace servito con contorni di crauti e sottaceti. E’ un secondo di carne tipico che si trova facilmente in tutti i ristoranti. Abbiamo avuto modo di provarlo intero o già disossato ed ogni locale lo serve con il proprio stile. Carne saporitissima e speziata.

Lo stinco di maiale

Le birre ceche: a Praga ci sono locali dedicati esclusivamente alla degustazione di birre (il costo di una birra è inferiore a quello di una bottiglia d’acqua). In uno di essi la varietà di birre raggiungeva le 30 tipologie, tutte rigorosamente alla spina, con la possibilità di provarne 5 ad un costo irrisorio. La loro birra tipica è chiara e dal sapore leggero ma con varianti di gusto molto diversi tra loro.

Le birre Ceche

Trdlo o manicotto di Boemia: è un tipico dolce da strada della cucina ceca che prende origini da quella ungherese. L’impasto è una sorta di pane dolce che viene arrotolato intorno ad un bastone di legno cosparso di abbondante zucchero e cannella. La cottura è fatta su una specie di brace con un meccanismo che lo fa ruotare per ottenere una cottura uniforme. Viene poi farcito con ogni cosa: dalle fragole, al gelato, al cioccolato ecc. E’ buonissimo!

Trdlo o manicotto di Boemia – un tipico dolce

Trdlo o manicotto di Boemia – un tipico dolce

Per non dimenticare comunque la nostra cucina e su richiesta dei miei amici ho preparato per il pranzo un’abbondante e ricca carbonara! Sicuramente faremo altre visite alla città gustando probabilmente altre bontà che non abbiamo avuto modo di provare questa volta. Praga è una città molto bella che consiglio a tutti di visitare e…se ci siete già stati raccontatemi le vostre esperienze. Baci Georgiana!

Praga

Lascia un commento